I personaggi di Follis: Lucia Appeddu

L’ingenua figlia del Dottor Ausonio e Adelasia non ha mai visto il mondo al di fuori di Follis. Ha 19 anni e non sa nemmeno come sedersi. All’interno della sua sfera di cristallo prende lezioni di canto dai canarini e quasi mai ha idea di cosa le sta succedendo.

Tuttavia su di sé porta un destino importante: Lucia Appeddu ha lo stesso nome della ragazza che ben 2 secoli prima fu la causa della maledizione che rende tutti gli abitanti del paese stupidi, con un’intelligenza paragonabile a quella di un bitorzolo d’albero. Il suo nome da solo è una promessa di grandi imprese, tiene col fiato sospeso, crea grandi aspettative per qualcosa di diverso, di nuovo. Solo che questo Lucia lo ignora; e lo ignorano anche tutti gli altri abitanti di Follis. Nonostante la sua testa fra le nuvole, la giovane ragazza riesce a tener testa al Conte che ogni giorno le propone di sposarlo: un semplice suo assenso porterebbe il paese a voltare pagina, ad iniziare una nuova storia ma per qualche ragione Lucia rifiuta qualsiasi tentativo di Antioco.

Tutto scorre come sempre fino a che del tutto inaspettatamente fa il suo ingresso a Follis un insegnante. Il suo arrivo è un rintocco di campana di cui si riescono a sentire le vibrazioni anche sotto chilometri di ovatta. Per questo anche nella sua bolla di sapone e molto a modo suo, Lucia si sente stordita e non sa bene che tipo di comportamento adottare. Nel dubbio, decide di seguire l’istinto che in qualche modo l’ha sempre guidata fino a quel momento. Dove la porterà questa scelta? Solo i veri folli possono scoprirlo…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *