Settimana di prove folli n°5 – Follia sfusa o al chilo, la storia inizia così.

Dopo tanta follia sfusa, in questo articolo si inizia a impacchettarla in formati più stabili, incorniciati.
Di quelli con una trama, che possono piacere e anche no. Emozionare o far arrabbiare.
Insomma, proprio come nelle favole, è necessario finalmente dare il via alla vera protagonista dello spettacolo: la storia.

Ecco, la nostra inizia così, in un paese senza tempo sperduto nella brulla vegetazione sarda.
Laggiù (o quaggiù?) vivono la loro esistenza i protagonisti della vicenda, nella più completa ignoranza.
Da più di due secoli infatti, tutti gli abitanti del paese sono vittime di una terribile maledizione scagliata da un conte della famiglia Degortes che li obbliga all'assenza di logica nei loro ragionamenti. Da tempo immemore l’ira dei Degortes imperversa senza tregua, condannando gli abitanti del paese a vivere un’esistenza a metà: ogni loro azione, come avrete ormai capito, è priva delle intenzioni del mondo “normale” ed è semplicemente…folle!

Come per tutte le cose c’è una spiegazione all’ira del conte…chissà se gli abitanti di questo strambo villaggio riusciranno a venirne fuori incolumi schiarendo le loro menti da tutto il nonsenso precedente?
Ogni scena comincia ad acquisire concretezza.
Ogni personaggio comincia ad essere vero, con un suo vissuto, una sua storia. Vivere ognuno di essi nella massima libertà, porta a sperimentare dinamiche nuove che spesso oltrepassano i limiti del copione per portare gli attori a guadagnare qualcosa in più: il valore inestimabile che non deriva dalla somma delle parti; sì, perché l’opera ancora non è compiuta (ancora la strada da percorrere è lunga), ma già l’insieme vale di più di ogni singolo pezzo.

La trama cresce con il lavoro delle prove e acquista maggiore consistenza.
Se volete conoscere cosa succederà agli abitanti di questo strano ma simpatico villaggio ma soprattutto chi sono costoro e cosa stanno combinando, continuate a seguire gli Ottovolanti!
Ogni giorno di prove è uno in meno alla data dello spettacolo!
Stay Tuned…

 

sala prove

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *